carriola a motore

Carriole a motore: scopriamo le sue caratteristiche

Anche e soprattutto nel settore giardinaggio l’avvento della tecnologia ha saputo regalarci dei prodotti e attrezzi che si sono sempre più meccanizzati riuscendo a garantire praticità e potenza a un prezzo davvero accessibile. Questo non significa dimenticare attrezzi tipici come zappe, vanghe, rastrelli, falce e forconi, ma bensì affiancarle a nuovi oggetti che ci permetteranno di diminuire la fatica massimizzando il risultato finale. Tra tutti non possiamo non chiamare in causa le carriole a motore!

Le carriole a motore sono uno strumento perfetto per poter portare a termine numerose attività lavorative quando si lavora nel proprio giardino. Possono operare al meglio all’interno di spazi angusti e stretti dove non è possibile accedere in altro modo se non quello manuale. Sono dotate di motori che possono essere elettrici, a batterie ricaricabili, oppure a scoppio e quindi alimentati a benzina o a gasolio. Si tratta di mezzi dalle dimensioni ridotte che sono molto pratici da usare e possono essere alla portata di tutti.

Le caratteristiche delle carriole a motore

Immaginate una classica carriola, dotata di cassone, di pianali in metallo o legno, con la sola differenza che avranno potranno sfruttare il movimento del cassone stesso che è sono ribaltabile e quindi vi aiuterà a svolgere ogni lavoro in poco tempo e con estrema facilità. Quelle che montano i motori elettrici fanno generalmente uso di batterie ricaricabili che hanno una tensione di 24 o 48 volts: questo vuol dire che riescono ad avere un’autonomia fino a 30 chilometri. Ma non temete: presentano infatti un indicatore che vi aggiornerà in tempo reale sul tipo di utilizzo e sulla carica totale per non essere mai colti alla sprovvista.

I motori a scoppio invece raggiungono potenze massime da 1 fino a 10 Hp e, come detto in precedenza, vengono alimentate a benzina o a gasolio. Hanno una velocità di punta che si aggira sui 5 km all’ora, che scendono a 3 km quando si effettua la marcia indietro. La potenza delle ruote può essere regolata attraverso cambi meccanici, manuali o semiautomatici e i suoi comandi sono montati sulle impugnature delle aste.

carriola a motore

Perché dovreste affidarvi a questo tipo di attrezzo? Il suo compito principale resta quello di poter trasportare carichi più o meno grandi, ma lo scopo è quello di evitare che sia una persona a fare tutta la fatica, lasciando quindi che ci si occupi solo della guida, mentre il peso resterà appoggiato completamente sulla carriola a motore. Oltre che nel settore giardinaggio è perfetta in edilizia, poiché ti aiuterà a trasportare grossi sacchi di terra o sabbia direttamente grazie all’apposito cassone. Sono versatili, ed è proprio per questo che piacciono così tanto.

E’ quindi presto detto che il suo vantaggio primario è quello di evitarci di fare sforzi inutili mentre si vuole sistemare il proprio giardino. Le capacità di carico delle carriole a motore ovviamente sono diverse: si va da un minimo i 300 chili ad un massimo di 500 per i modelli che sono più grandi e robusti.

Condividi questo articolo