rosa del deserto

Giardino di piante grasse con rose: consigli per realizzarlo

Vuoi realizzare una particolare tipologia di giardino ma non sai da dove iniziare? Indubbiamente uno dei più semplici da riproporre e imitare è quello che presenta una delle più vaste tipologie di piante amate dai intenditori: le piante grasseche molto spesso vengono abbinati alle rose, fiore di nota eleganza e raffinatezza.

piante grasse 2E’ sempre bene partire andando a progettare il giardino con diverse aree sulle quali lavorare: pensate infatti di dedicare una zona alle recinzioni realizzate con rampicanti, una zona con rose moderne, antiche e botaniche e una che accolga al suo interno le più interessanti specialità di piante grasse. Dovete sapere che i giardini di rose sono adatti per ogni spazio esterno, poiché non vi è necessità di disporre di vasti spazi, ma anche in un luogo ristretto sarà possibile ottenere il meglio da questi fiori. Esistono in natura tante rose, dalle più piccole fino a quelle a cespuglio, passando per rampicanti con colorazioni e sfumature davvero spettacolari.

I giardini che presentano piante grasse sono una particolare tipologia che non ha alcuna forte esigenza di cura e manutenzione, essendo piante notoriamente esposte per la maggior parte del tempo al sole e al caldo torrido delle zone tropicali, non richiedono frequenti annaffiature. Resistono per lunghi periodi alla siccità, al clima arido e secco e per questo riuscirete a gestirvi al meglio nel vostro angolo “grasso”. Inoltre non necessitano di un’attenta potatura, soprattutto perché alcune piante rischiano solo di essere seriamente danneggiate. Lo scopo sarà solo quello di osservarle per rimuovere eventuali parti rovinate o morte.

Tornando alle rose vi consigliamo di affidarvi a quelle botaniche che sono quelle più conosciute, usate e ne esistono circa 150 tipi diversi sul mercato. Sono amatissime proprio perché hanno colori interessanti, vivi, allegri e frizzanti che spesso si pongono in contrasto rispetto a quanto troviamo nel mondo delle piante grasse.

Contrariamente a quest’ultime però le rose dovranno sempre essere innaffiate con una certa scadenza ridotta, ricordando che il mattino è il momento del giorno migliore per poterlo fare. La potatura in questo caso una sua importanza da non ignorare, poiché sarà bene tagliare per modellare le siepi e i cespugli, e

piante grasse

parallelamente dovrete cercare sempre di tenere sotto controllo la lunghezza delle piante per permettere alle rose di mantenere intatto il loro aspetto affascinante e romantico. Tale aspetto si sposa al meglio al profondo senso di ordine e precisione che viene dato guardando un giardino di piante grasse, che sono spesso sinonimo di grande praticità e un aspetto esotico al quale non sempre siamo abituati. Esistono talmente tante varietà di piante grasse che potrete divertirvi a sperimentare con le tipologie e specie più particolari, valutando anche quelle piante che sono molto longeve.

Ricordatevi che piante grasse e rose necessitano di terreni particolari, soprattutto quest’ultime che supportano bene le basse temperature, ma fanno molta più fatica quando si parla di raggiungere temperature che si spingano oltre i 30°C. Il terreno in questione dovrà quindi avere un buon frenaggio e dovrete sempre ricordarvi di affidarvi alla fertilizzazione organica.

Condividi questo articolo