vasi da giardino

Vasi da giardino: consigli per l’arredare

Esiste un giardino che sia davvero completo se non abbiniamo fiori e piante a un giusto arredo da esterni? Scegliere quali fiori coltivare non è mai facile, ma può essere altrettanto difficile riuscire a scegliere quali siano i vasi da giardino giusti da abbinare alle tue piantine. Non pensate che questo tipo prodotti siano poco importanti, poiché non solo rappresentano la messa in dimora di piante o arbusti, ma soprattutto perché il loro aspetto e stile dovrà sempre cercare di raccontare il vostro gusto personale.

La scelta sul mercato sarà vasta, vastissima e a questo punto dovrete partire da un solo quesito: voglio puntare sulla modernità oppure su uno stile tradizionale?

Vasi da giardino

Cercheremo insieme di fare il punto della situazione, valutando le caratteristiche di una serie di alternative che ti aiuteranno a conoscere come muoverti per effettuare una scelta che sia il più possibile affine a realizzare il giardino dei tuoi sogni.

I vasi sono i contenitori di diverse dimensioni, forma e colore che hanno lo scopo di ospitare le nostre piante; possono essere grandi e rettangolari, piccoli, tondi, più o meno elaborati per garantire la coltivazione di diverse specie. Non tutte le piante infatti possono essere interrate ma necessitano di un luogo “su misura” per riuscire a spostarlo con facilità dentro e fuori dalle mura domestiche. I vasi sono perfetti sia per spazi piccoli come terrazze e balconi, sia per luoghi ampi, per decorare la nostra zona verde.

Vasi da giardino 2

I vasi hanno valore decorativo, soprattutto se pensate di posizionarli negli ingressi o per delineare dei sentieri nel vostro giardino. Sono perfetti per la coltivazione delle piante da appartamento, e possono essere presenti sul mercato in diversi materiali: terracotta e plastica sono sicuramente quelli più usati. Ricordate sempre che la scelta di un materiale andrà fatta in base alla tipologia di pianta da coltivare.

Nel caso della terracotta potremo affidarci a un materiale che sia traspirante e in grado di assorbire l’umidità in eccesso; il coccio invece presenta un piccolo svantaggio di peso, soprattutto se lo si vuole spostare. Tende a rompersi facilmente non solo cadendo ma anche se esposto a traumi.

La plastica è sicuramente molto più versatile come materiale da usare e soprattutto da pulire, anche se è impermeabile e quindi non è perfetta per garantire un buon drenaggio dell’acqua. E’ bene sceglierla solo se volete coltivare quelle piante che non sono da considerarsi delicate e che riescano a supportare anche i ristagni idrici, perché in caso contrario si rischia solo di esporla al marciume delle sue radici.

Vasi da giardino 3

I vasi da giardino in coccio e in plastica dovranno sempre essere trattati al fine di creare un foro alla base, e dovranno avere un sottovaso che favorisca la fuoriuscita dell’acqua in eccesso. Spesso si sceglie di tagliare il costo di acquisto di un vaso puntando su quei modelli di dimensioni più grandi: qualora scegliate vasi rettangolari, saprete di trovarvi di fronte a una fioriera.

Si sceglie spesso questa tipologia di contenitore per poter coltivare contemporaneamente diverse specie di piante a fiore o aromatiche e da orto. Potrete sistemare la fioriera sul balcone e realizzare così un angolo verde da curare in modo pratico e veloce. Se invece sceglierete di disporle in un giardino vi permetteranno di creare una composizione che spesso è utile per delimitare particolari zone decorative, come per esempio la piscina o l’angolo giochi dei bambini.

Condividi questo articolo