forbici da pota

Forbici da potatura: quale modello scegliere

Le forbici per potatura sono indispensabili per un giardino tanto quanto lo sono i vasi per le piante. Si differenziano in base al tipo di lame e alla modalità di funzionamento. Generalmente ammirandole notiamo che la lunghezza delle lame dipende principalmente dalla pianta, poiché per ogni potatura e fiore da tagliare vi saranno le giuste forbici da scegliere.

Vi sono per esempio le bypass che sono caratterizzate da lame ricurve, che permettono un taglio preciso e netto, oppure quelle con lama dritta, quelle a incudine, che sono perfette per tagliare rami morti poco spessi. Se volete invece un modello molto più forte e per tagliare rami di dimensioni più importanti dovrete affidarvi a quelle che sono dette troncarami.

Oltre alle forbici da potatura manuale troverete anche quelle che funzionano elettricamente oppure quelle pneumatiche, che sono tutte e due consigliate per farne un uso prettamente professionale.

Caratteristiche delle forbici per potatura

Questi modelli sono realizzati in acciaio, spesso ricoperti con materiale antiaderente; altri modelli sono in carbonio e sono sicuramente più resistenti e maneggevoli. Ma è la loro impugnatura a fare la differenza quando siete in fase di scelta del modello più adatto a voi: è bene che la presa sia ergonomica, ovvero che favorisca una presa manuale corretta. In molti casi hanno un rivestimento esterno di plastica gommosa e antiscivolo.

Tutte presentano un meccanismo di sicurezza che vi aiuterà a bloccarle quando non le utilizzate, in questo modo eviterete di tagliarvi per sbaglio imbattendovi nelle lame. Quest’ultime dovranno periodicamente essere affilate per garantirvi sempre un taglio netto e preciso.

forbici da pota professionali

Come potare?

E’ bene ricordarsi sempre che durante il processo di taglio è fondamentale ricordarsi alcuni aspetti precisi sia che si tratti di una pianta che di un arbusto. Ogni pianta infatti prevede delle regole base che sono pensate per evitare di danneggiare la vegetazione. Cercate sempre di effettuare un taglio netto, deciso, così da non causare lesioni per la scarsa e lenta pressione; inoltre è bene praticare un taglio inclinato, la parte bassa deve sempre essere rivolta in senso opposto alla gemma, così da evitare il rischio di marciume.

Con i rami di piccole dimensioni il taglio deve essere sempre effettuato non troppo vicino alla gemma, mentre se si tratta di tagliare rami più spessi è bene mantenere costante una certa distanza dal tronco. Qualora commettiate un errore nel taglio non preoccupatevi: procuratevi un mastice speciale che impedisca all’acqua di penetrare al suo interno.

A questo punto, svelate le loro funzionalità possiamo solo chiederci una cosa: quanto costano le forbici per potatura elettriche? La scelta è davvero ampia ma è bene dire che generalmente il prezzo varia da 20-25 euro fino a 30 euro per un prodotto specifico che presenti certe caratteristiche tecniche. Dovrete periodicamente effettuare una manutenzioni delle forbici in modo da pulirle bene e asciugare le lame al termine di ogni lavoro, in modo da non comprometterle in tempi brevi.

Condividi questo articolo